L'ultima dell'avvocato Mezzacapa (RAP)

    Uno scrittore di successo    

 
 

L'avvocato Teobaldo Mezzacapa racconta all'amico Timoteo Capasecca di quando era un affermato scrittore.
Mezzacapa: "Una volta ero un romanziere di successo. Mi è sempre piaciuto scrivere, fin da bambino, quando mia madre mi dettava la lista della spesa per il supermercato. Poi la scrittura è diventata una vera passione per me. Con l'aiuto della mia fedele penna stilografica ho scritto articoli, romanzi, saggi, poesie.... Ho anche pubblicato un libro: un romanzo che si intitola 'Il volo dell'ultima quaglia'. Era un piacere per me scrivere.... Poi purtroppo, improvvisamente, un giorno ho dovuto smettere....".
Capasecca: "Mi spiace tanto, caro Teobaldo. Come mai hai dovuto smettere di scrivere così improvvisamente? Hai avuto il classico 'blocco dello scrittore'? La sindrome della pagina bianca? La tua ispirazione, il tuo talento e la creatività erano svanite?".
Mezzacapa: "No, avevo perso la penna stilografica, non la trovavo più ....".
(R.P.)